FOX-TROT, HARRY?
Regia: Gianfranco Angei
Testi:


“Fox-trot, Harry?” è il primo progetto sperimentale che la Compagnia, allora sotto il nome di Marsa Matruh, ha creato affinché vivesse in un’ambientazione speciale, all’aperto, facendo del panorama circostante la scenografia drammaturgica dell’evento scenico destinato a diventare un “corto”. In un’affascinante località selvaggia della Sardegna l’evento, che ha carattere itinerante, si svolge in due momenti della giornata: all’alba e al tramonto.

Gli attori, dopo un breve prologo collettivo, prendono ciascuno direzioni diverse e infine, gli uni lontani dagli altri, eleggono ognuno un proprio luogo scenico dove creare azioni e recitare dei solo -vissuti di personaggi tratti da diversi autori- in piccole scenografie precedentemente attrezzate e formate da semplici e simbolici elementi; a turno ogni attore prende vita raccontando e vivendo una propria azione scenica per ritrovarsi con gli altri al momento convenuto, verso il calare del sole, in un altro luogo dove si svolge l’epilogo.

Gianfranco Angei