LA COMICISSIMA TRAGEDIA DI ROMEO E GIULIETTA
Regia: Pino Costalunga
Testi:


La grande tradizione italiana della Commedia  dell'Arte, delle maschere della tradizione popolare, degli zanni (progenitori di Arlecchino e Brighella), dei Pantalone, degli Amorosi: tutto questo propone la compagnia Actores Alidos con questo spettacolo.  La particolarità è che  il  punto di partenza non è un canovaccio  tradizionale, ma una "novella" a tutti nota e da più autori portata  in teatro: "Romeo e Giulietta" (basti ricordare fra tutti la grande versione di William Shakespeare). La compagnia  si è impossessata di questa storia (oltre a Shakespeare è bene ricordare i moltissimi autori a lui precedenti che hanno narrato la medesima vicenda  dall' autore quattrocentesco Masuccio Salernitano,  ai veneti del XVI secolo Luigi  Da Porto e Luigi Groto detto il Cieco d'Adria, dal lombardo Matteo Bandello a molti altri) trattandola  come un canovaccio comico-popolare di Commedia dell'Arte e così l'ha messa in scena: la vicenda amorosa dei due amanti di  Verona rimane intatta, ma i "contorni" si sono trasformati: Verona può diventare anche un'altra città, servi e balie diventano zanni, il pretendente indossa i panni di Capitano, il padre di Giulietta si trasforma in un personaggio che ricorda Pantalone; tutto estremamente coerente comunque, ma con il comico, talvolta il farsesco come filo di congiunzione delle varie scene.  Quindi tra la famosa scena del balcone e la morte degli amanti di shakespeariana memoria, ci si potrà  divertire con  lazzi, tirate e situazioni tratte dai Canovacci Anonimi della Commedia dell'Arte, nonché da tanti altri autori e do*****enti della tradizione del Teatro Italiano.                                                Pino Costalunga