Centro di Documentazione per lo Spettacolo

Il Teatro Actores Alidos ha inaugurato nel 1991 a Cagliari, nei locali della propria sede sociale, un CENTRO DI DOCUMENTAZIONE SULLO SETTACOLO unico nel suo genere in Sardegna e pari a pochissimi centri nel resto dell'Italia. Il C.D.S. si propone come struttura ad uso e consumo del cittadino attivando a suo favore servizi di elevato valore socio-culturale aperti a tutti, gratuiti e facilmente accessibili per il reperimento, la consultazione e l'informazione di materiali sullo spettacolo da testi teatrali, video di teatro, di danza, a video-film, da documenti sonori a riviste specializzate sul teatro, sulla musica e sulla danza.

Il C.D.S. nasce dall'esigenza sempre più presente di dare delle risposte attive al numero crescente di persone (artisti, studiosi dello spettacolo, semplici appassionati, giornalisti, docenti, scuole, università) che hanno la necessità di documentarsi, informarsi e aggiornarsi sulla storia del teatro, sulle tendenze artistiche attuali, sui loro sviluppi; importanza basilare ricopre a livello "relazionale" la funzione del C.D.S. come incentivo per il contatto sociale soprattutto tra i giovani offrendo possibilità di incontri e scambi culturali, trovando nella struttura un riferimento di aggregazione sociale. In questo senso il C.D.S. alimenta diversi imput alla crescita culturale, fondamento essenziale per lo sviluppo sociale delle comunità e dei popoli.

Nello specifico il C.D.S. è dotato di una biblioteca sullo spettacolo di circa 5000 (cinquemila) volumi che comprende testi di teatro dai classici ai contemporanei, storia del teatro e saggistica, testi su arti di diretta connessione al teatro oltre a riviste specializzate sullo spettacolo dal vivo; una videoteca di circa 1000 (mille) materiali (video di spettacoli teatrali e danza, allestimenti, studi scenici e film artistici) e inoltre una musicoteca con dischi, C.D. e documenti sonori.

Nel 1995 Actores Alidos promuove la "Rete Mediterranea" dei Centri di Documentazione al quale aderiscono, sotto l'egida dell'Istituto Internazionale del Teatro del Mediterraneo, Centri di ben 24 Paesi.